• Gaeta, città delle 7 spiagge

    GaetaNon si direbbe a prima vista, ma Gaeta possiede ben 7 spiagge distinte e separate che ne esaltano la bellezza. Per essere precisi vogliamo parlare della costa che va da Gaeta a Sperlonga, 10 Km che riteniamo siano tra i più belli in assoluto lungo tutta la penisola italiana, lungo ca via denominata “Flacca” che collega sotto costa tante bellissime città della costa tirrenica.

    In particolare, tra Gaeta e Sperlonga ci sono 10 km di spiagge separate da punte rocciose, ognuna contraddistinta da una torre genovese..fino a giungere alle splendide falesie di monte Orlando.

    Spiaggia S. Agostino

    La baia di Sant’Agostino, è rinomata fra gli scalatori che vi praticano il free climbing su una delle pareti rocciose di Monte Moneta (m 359). L’enorme parete domina la Piana di S.Agostino con i suoi leggendari strapiombi rossi riaperti all’arrampicata (escluso il periodo della nidificazione del falco pellegrino, periodo che va dal 25 febbraio al 15 aprile durante il quale l’arrampicata è vietata in tutto il paretone).

    Spiaggia S. Vito

    Si trova subito dopo la baietta privata del Grand Hotel Le Rocce e l’omonima Torre sul promontorio. Qui è ancora possibile nuotare in acque limpide, esplorare grotte marine e calette insolate, distendersi al sole dell’esclusiva spiaggia riservata agli ospiti. Il fondale ideale per nuotare e fare immersioni degrada lentamente, ed il mare antistante è spesso meta di velieri che vengono a trovare rifugio in questo angolo di paradiso.

    Spiaggia Arenauta

    Molti Naturisti di Roma e del Lazio conoscono la spiaggia dell’Arenauta a Gaeta e la costa delle Scissure, nella baia tra Monte a Mare e Torre Scissure subito a nord della spiaggia dell’Ariana. Dalla strada Litoranea non si vede perchè è protetta dalla roccia scoscesa. La sabbia è fine e dorata e l’acqua trasparente rendono questo posto un vero angolo di paradiso. 

    Spiaggia Ariana

    Binomio dell’antica lingua locale: ARIA – SANA e più volte riconosciuta Bandiera Blu negli ultimi anni, è caratterizzata da sabbie sottili, un mare cristallino, dalla promiscuità con la macchia mediterranea,e dai cosidetti “scogli dei tre cani”.

    Spiaggia 40 Remi

    Altro seppur piccolo angolo di Paradiso prima di entrare nel Centro periferico di Gaeta.. piccola, inaccessibile, stupenda.

    Spiaggia di Fontania

    Scelta nell’antichità per la sua meravigliosa posizione come dimora del console dell’antica roma Gneo Fonteo. La piccola spiaggia di Fontania, sulla costa meridionale della città di Gaeta, poco a Nord-Ovest dopo la spiaggia di Serapo (raggiungibile a piedi o nuotando), conserva ancora oggi i resti di una grandiosa villa romana del I secolo d.C. Alle spalle dell’insenatura sabbiosa sono molteplici grotte con vani coperti da volte a botte. Due grandi grotte con un’unica entrata sono disposte sul lato orientale. A brevissima distanza dalla spiaggia di Fontania lo scoglio della “nave di Serapo”.

    Spiaggia di Serapo

    Spiaggia di sabbia finissima, detta anche semplicemente Serapo. E’ la spiaggia principale del comune di Gaeta, poco distante dal centro cittadino e dal borgo medievale alle pendici del Parco Naturale di Monte Orlando. E’ molto frequentata da turisti sia italiani che stranieri attratti dalla sua fine sabbia dorata.
    La spiaggia è chiusa a sud dal Monte Orlando e il Santuario della Montagna Spaccata (dal quale si gode un’ottimo panorama della Spiaggia in tutta la sua lunghezza); a nord, da un altro parallelo promontorio, più basso, dove sono presenti altre insenature con accesso privato o pubblico alla balneazione.

    Approfondimenti e foto su http://www.comune.gaeta.lt.it/galleria/galleria_action.php?ACTION=galleria&cod_galleria=14

    Hai già pensato di condividere questa pagina?
    Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

    Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo

Commenti chiusi.