• +39 0771 461791
  • info@pensionerockgarden.com

Il comprensorio archeologico di Minturnae

Il comprensorio archeologico di Minturnae

Minturnae fu dedotta nel 296 a.C. come colonia marittima sulla sponda destra del fiume Liris (antico nome del Garigliano) per motivi soprattutto commerciali legati alla navigabilità del corso d’acqua ed al mare, in un punto di comodo approdo della costa laziale, non lontano dalla foce ove sorgeva il santuario emporico dedicato al culto della ninfa Marica (e successivamente, dalla piena età imperiale, al culto delle divinità orientali Iside e Serapide).

La Minturnae che visitiamo oggi ha i caratteri della città adrianea, con i nuovi edifici, la nuova tecnica edilizia, la novità dell’acqua portata in città, ma soprattutto con i rialzamenti delle quote di calpestio e l’obliterazione di alcune strade. Per i secoli successivi le vicende e le fortune di Minturnae sono narrate non dall’urbanistica, ma dagli interventi di rifacimento e restauro che si susseguono fino al VI sec. d.C.

Ecco un video che illustra ciò che è possibile vedere nel comprensorio.

Ingresso: 5,00 €; Riduzione 2,50 €
Giorni e orario apertura: Lunedì-Domenica. Invernale 9.00-19.30, estivo 9.00-20.00; Orario biglietteria: 8.30-19.00; Prenotazione: Nessuna
Comune: Minturno

admin

Invia il messaggio

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com